Dieci cibi tipici +1 da assaggiare in Sardegna

il

In questi giorni vedo sui social tantissime persone in vacanza in vari posti della Sardegna. Pochissimi però stanno assaggiando prodotti tipici locali. Vedo sempre troppe insalatine o, peggio, sushi! Penso che sia un vero peccato visitare un posto e non immergersi a partire dalla loro tavola.

Ecco una lista di cibi che dovete assolutamente assaggiare a spasso per la Sardegna

Culurgiones

Culurgiones patate, pecorino e menta

I culurgiònes sono una pasta ripiena (di tipo raviolo) della Sardegna, conosciuti anche come agnolotti. Con questo nome si intende sia la versione a base di patate, pecorino e menta, specialità culinaria tipica della regione storica dell’Ogliastra, sia altre che nel resto dell’Isola adottano ricette diverse, come quella della Gallura, che aromatizza il prodotto con scorza di limone o arancia.

Porceddu

Porceddu

Il porceddu o porcetto è un secondo piatto tradizionale della Sardegna. La tradizione del porceddu da latte giunse dagli antichi insediamenti spagnoli che dominarono il territorio per molti anni e veniva originariamente consumato dai pastori sardi nel solo periodo pasquale.

Fregula

Frègula

La frègula è una particolare pasta secca di semola di grano duro, lavorata a piccoli grumi e utilizzata per piatti tipici come fregula con le arselle o la fregula al sugo. Viene anche utilizzata per realizzare minestre con brodi di carne.

Malloreddus

Malloreddus o Macarrones

I malloreddus, a volte italianizzati in gnocchetti sardi, sono un tipo di pasta tipica della cucina sarda. Hanno la forma di conchiglie rigate lunghe da circa 2 cm in su, e sono fatti di farina di semola e acqua.

I malloreddus sono tipici della zona del Medio Campidano (Provincia del Sud Sardegna, ma corrispondono a equivalenti tipi di pasta, realizzati con tecniche simili, ma in dimensioni più minute, in altre parti della Sardegna e conosciuti anche come “macarrones de punzu“.

Bottarga

Tagliatelle vongole e bottarga

In Italia la bottarga di muggine o cefalo, viene prodotta principalmente in Sardegna: sono conosciute quelle di Cagliari, Tortolì, Sant’Antioco, Marceddì di Terralba ma la più nota è quella dello Stagno di Cabras.

Pecorino Sardo (e vari formaggi) e Salumi locali

Tagliere misto salumi e formaggi di varie stagionature

Il Pecorino Sardo è uno dei formaggi più antichi della Sardegna. Già ai tempi degli antichi romani, la Sardegna divenne uno dei maggiori centri di produzione di grano del Mar Mediterraneo. Così i boschi lasciarono posto al grano, ma anche al pascolo, che si diffuse rapidamente grazie alle particolari e favorevolissime condizioni ambientali e climatiche dell’isola.

Seadas

La Seada (plurale seadas) è un piatto tipico della tradizione sarda a base di semola, formaggio, miele (o zucchero) come condimento.

Non dimenticatevi di assaggiare Mirto, Pane Carasau e degustare un buon Vermentino o un Cannonau, entrambi tra i vini più diffusi in Sardegna!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...