Barefood in Rome

CON.TRO, bistrot all day long A MONTE MARIO

Con.tro è un indirizzo moderno e poliedrico declinato in un format all day long che “si fa in quattro”: dal profumo dei lievitati a prima mattina alla informalità dell’essere bistrot a pranzo, dal diventare ritrovo per una sana e dolce merenda a luogo ideale per l’aperitivo con i cicchetti dello chef fino alla proposta della cena, raffinata quanto inattesa.

Siamo a Monte Mario, tra i quartieri più residenziali della Capitale che vanta una vista privilegiata sul panorama romano. E’ proprio qui che da inizio anno ha aperto CON.TRO Contemporary Bistrot. Il locale è nato dall’idea di Marco Tosti e Francesco Matteucci, due soci che hanno da tempo altre attività insieme e sono nel settore della caffetteria da 15 anni. Portare a Monte Mario un format di qualità e dall’effetto WOW è stato l’obiettivo di Marco e Francesco. Un punto di ritrovo per riscoprire il buono della tavola.

Il locale

Dalla scelta dei materiali al design, gli ambienti di CON.TRO risultano dal respiro cosmopolita e internazionale, caratterizzati da tavoli in marmo bianco e nero, un ipnotico pavimento geometrico e comode poltroncine in velluto scuro con 20 coperti interni, 20 nel dehors e altrettanti sempre all’esterno, ma riparati da vele ombreggianti.

La proposta gastronomica, dalla colazione al dopocena

La proposta gastronomica di CON.TRO si caratterizza per la sua versatilità a qualsiasi ora del giorno: operativo dalle ore 6:15 del mattino fino a mezzanotte, il bistrot può esaudire ogni tipo di richiesta trasformando persino il bancone delle colazioni in una esclusiva station illuminata per la miscelazione dei drink.

A Colazione

Il buongiorno si vede dal mattino, dicono. Qui a CON.TRO si vede dall’ampio bancone con la gamma di caffetteria firmata Illy e una vasta scelta di lievitati e dolci fatti in casa.

Il Business lunch

Si passa poi al business lunch a base di cibi espressi. Il pranzo è disponibile in diverse formule e a prezzi vantaggiosi che si aggirano tra gli 8 e i 15 euro.

A Merenda

La merenda è pensata per tutti i gusti: centrifughe, smoothies, tè e tisane Dammann Frères, ma anche la cioccolata calda Domori e le golose monoporzioni della pasticceria.

L’Aperitivo

L’ora dell’aperitivo è un’occasione unica per sperimentare la cucina di Daniel Celso, cuoco che su Roma ha partecipato ad una delle aperture di Cristina Bowerman ed è stato nella brigata stellata de Il Tino di Lele Usai fino all’ultima esperienza da Osteria dell’Ingegno.

La formula è vantaggiosa e dinamica e anticipa i virtuosismi del menu serale. Il percorso si snoda su diverse tipologie di curiosi cicchetti che ricreano alcuni piatti dello chef sotto forma di piccole degustazioni da 4, 6 o 8 assaggi rispettivamente a 18, 25 o 33 euro, drink escluso.

Oltre agli originali cicchetti è possibile ordinare degli ottimi crudi di mare, ricercati taglieri di salumi e formaggi scelti da artigiani esclusivamente italiani che manifestano assoluta qualità.

A Cena

Una cucina stagionale e fortemente legata al territorio. La carta cambia frequentemente e alterna ricette apparentemente semplici ad una cucina divertente gustosa, a volte rivisitata, in un continuo equilibrio tra consistenze e abbinamenti, con la consapevolezza di cenare in un ambiente informale e restare sorpresi dalla creatività dello chef che fa dimenticare di essere entrati “semplicemente” in un bistrot.

Tra i cavalli di battaglia di Daniel Celso, il Tacos di agnello alla romana marinato con erbe e pepe, cotto a bassa temperatura e scaloppato con colatura di alici, erbe di campo e caciocavallo grattugiato. Per la pasta secca usa Pastificio Lagano, una referenza locale di cui ha scelto lo Spaghettone alle cime di rapa, colatura di alici, stracciatella di bufala e taralli al finocchio: il segreto è terminare la pasta in padella nei suoi ultimi istanti di cottura con una clorofilla di cime di rapa e alcuni germogli di broccolo.

Così per i Tortelli ricotta di pecora ed erbe di campo, profumati con buccia di limone, consommé di faraona e limone candito. Tra i secondi il Petto anatra arrosto, una canette de barbarie, carne tenera da 200 grammi cotta dalla parte della sua pelle che diventa croccante e servita con melagrana radicchio e nocciole oppure il CON.TRO burger. Per chi desiderasse comprendere a pieno la filosofia dello chef è possibile intraprendere il percorso da 5 portate a 45 euro composto dai piatti più rappresentativi dello chef.

I Vini

Alla cantina pensa Jean Pierre Reeding, sommelier AIS, che ha impostato una carta dei vini valorizzando piccoli produttori e vitigni autoctoni italiani con un centinaio di etichette tra 60 bianchi, 60 rossi e il resto bollicine, Franciacorta e Trentodoc.

Grazie alla sua passione per la Francia è riuscito a portare in un bistrot di Monte Mario diverse etichette pregiate, disponibili al calice, e Champagne di qualità proposti anche alla mescita (a partire da 9 euro): in particolare, parliamo di Lelarge-Pugeot Tradition, una etichetta biodinamica dai vigneti a classificazione Premier Cru del villaggio di Vrigny nella Montagne de Reims.

I Cocktail

Ai cocktail Samantha, barlady dall’età di vent’anni che da semplice banchista si è appassionata al mondo della miscelazione.

Qui propone una drink list abbastanza classica con distillati premium e diverse etichette di Gin da addizionare alla tonica preferita.

I Dolci

Una menzione speciale va a Valentina Planta. Nel laboratorio di CON.TRO realizza torte ispirate a dessert al cucchiaio per poi replicarle nuovamente in monoporzione fatte a regola d’arte usando solo materie prime eccellenti come Domori per il Cioccolato o Agrimontana per le confetture.

In vetrina hanno una dozzina di monoporzioni a rotazione tra cui Nocciolamisu con mascarpone, cremoso alla nocciola e cioccolato al latte e crumble al caffè, Gola, una tartelletta con cremoso alle arachidi, caramello salato, crumble alle arachidi. Il Frangipane al gusto di pistacchio e lampone, la più classica Tarte Citron con cremoso di limone e cioccolato, bianco meringa all’italiana, Foresta Nera, una mousse di cioccolato bianco e nero, biscuit cacao, glassa al cacao, “Lamù” con bavarese alla vaniglia, cuore di lamponi e cioccolato ruby, e l’Assoluto al pistacchio. Oltre alle monoporzioni da 5 euro e ai dessert al barattolo da 4 euro, producono il gelato artigianale con due sorbetti alla frutta e uno al cioccolato e gusti classici come crema, pistacchio, nocciola e caffè.

About Contro Contemporary Bistrot

Via dell’Acquedotto del Peschiera, 156, 00135 Roma RM
Tel. 06 2097 6987
Orari: Aperto tutti i giorni dalle 7 a mezzanotte

http://www.controbistrot.it/

Faccio cose, vedo gente, magno pasta. Romana de Roma e una passione smisurata per la pastasciutta! Scopro per voi i migliori ristoranti, osterie e cocktail bar di Roma per raccontarvele sul blog e sulla mia pagina Instagram, di cui sono una scrollatrice seriale! Sul mio blog troverete anche i locali migliori per l'aperitivo, la colazione e tante news su eventi del mondo del food! BENVENUTI SU BAREFOODINROME!

Post a Comment

You don't have permission to register