Barefood in Rome

Tonka, 30 gusti di gelato dai sapori inediti e altre novità estive

Tonka: un gelato di grande spessore gustativo, di assoluta salubrità e portatore di valori di vita reale. In questo articolo le novità per l’estate 2021, dai 30 gusti di gelato alle box, dalla pasticceria fredda al progetto Treedom.
Tonka: Via Ugo Foscolo, 15 – Aprilia

Fin dalla sua fondazione nel 2010, Tonka (che prende il nome dalla spezia venezuelana dal retrogusto soggettivo di miele, vaniglia, mandorla, cocco, simbolo di preziosità e gusto) si distingue per bandire dalla produzione del gelato ogni tipo di emulsionante aggiunto, espedienti usati soprattutto per dare cremosità e ariosità. Grazie a uno studio costante sulla materia prima e agli aggiornamenti professionali sui macchinari di ultima generazione, Valerio Esposito (giovanissimo campione regionale del Gelato World Tour 2016 e vincitore del Festival del Gelato Artigianale nel 2018) è riuscito a creare un gelato sano, gustoso e bello da vedere in una città di provincia dell’Agro Pontino, diventando meta degli appassionati. La gelateria è aperta otto mesi l’anno, da marzo a ottobre, mentre nella restante parte dell’anno Valerio si dedica a un altro mondo, non molto distante, quello del cioccolato Divino di qui vi ho parlato già nel blog.

30 gusti di gelato Tonka e le Box

Per tutta la primavera, l’estate e l’autunno sarà possibile deliziarsi con ben 30 gusti di gelato. Nella vetrina di Tonka va menzionata la ingannevole semplicità della Stracciatella: solo latte fresco, panna, tre tipologie di zucchero e scaglie di cioccolato monorigine del Venezuela.

Papaya, zenzero e sesamo
Passion fruit e noce moscata
Mango, basilico e stracciatella di carote
Mango, salvia in infusione e salsa ai frutti di bosco
Papaya, pompelmo e pepe

Vacanze romane, invece, con vaniglia del Madagascar, stracciatella di pistacchi e salsa al lampone è un gusto romantico. Poi, ancora, c’è Il biondo, base di cioccolato bianco caramellato, nato quasi per errore: “Un cioccolatiere che stava facendo una demo di cioccolato bianco – svela Valerio–lo aveva dimenticato a bagnomaria e i suoi zuccheri si erano caramellati. Così, è saltato fuori il quarto colore del cioccolato”.

Tra i più golosi anche Tartufo bianco, un burro di cacao naturale variegato con salsa di caffè e il Cioccolato, proposto in ben quattro tipologie tra cui scegliere: il cioccolato al latte, in cui viene utilizzato un monorigine del Perù, il fondente classico che utilizza un monorigine Uganda, caratterizzato da un’acidità non troppo spinta e poi, a rotazione ogni 15 giorni, altri due cioccolati.

Per quest’ultimi, vengono utilizzati cacao monorigine dalle particolari acidità e intense aromaticità come il cacao del Nicaragua, molto raro con aromaticità che ricordano il pepe, la cannella e le spezie, o il cacao del Perù, della regione Piura, fruttato con acidità che ricordano il frutto della passione. Tutti i gusti fondenti sono lavorati a base acqua proprio per esaltare gli intensi sapori che l’aggiunta di latte diluirebbe.

Cioccolato scomposto, gelato al burro di cacao naturale, cacao in polvere

Menzione speciale è per Tonka, la spezia venezuelana dal retrogusto soggettivo di miele, vaniglia, mandorla, cocco, che non solo ha dato il nome alla gelateria ma è anche tra i suoi cavalli di battaglia. Questo è un ingrediente del Centro-Sud America, inizialmente utilizzato per aromatizzare il tabacco da pipa e gettonato in profumeria, che Valerio è riuscito a esaltare e a far conoscere anche in cono o coppetta.

Crema alla vaniglia variegata con gelée di passion fruit

Nelle vaschette si trova anche il barocco Lemon meringue. Una morbida crema al limone arricchita con meringa all’italiana fiammeggiata. E poi i classici Pistacchio, prodotto con prestigioso pistacchio di nicchia italiano coltivato a Stigliano, e Nocciola piemontese proveniente dalla Cascina Grangia, una piccola azienda dove si coltiva questo frutto nella sua varietà Tonda Gentile delle Langhe. Trionfo di colori nella sezione della frutta che segue la stagionalità e il chilometro buono: non mancano, così, Limone, Pesca, Mora selvatica e Mango.

Caffè, anice stellato in infusione e stracciatella alla crema
Caffè, datteri e arancia

Un’altra novità del 2021 sono le box di Tonka, tre tipologie su ordinazione che valorizzano il Nord, il Centro e il Sud Italia. Al loro interno si troveranno gelati dai gusti tipici dei prodotti delle fasce territoriali, unitamente a creme spalmabili.

La Pasticceria Fredda

Le torte gelato sono realizzate con una camicia esterna di semifreddo, un interno di gelato, glassa e granelle, tutte su base croccante con cereali e cioccolato per conferire croccantezza. Nascono così la rivisitazione di Vacanze romane con semifreddo vaniglia, gelato al pistacchio e glassa al lampone.

Un omaggio al Sud Italia viene fatto con la torta a base di mandorla di Toritto varietà Filippo Cea (presidio slow food), bergamotto di Reggio Calabria e pistacchio di Stigliano. Mentre il Tartufo bianco è composto da un gelato al caffè monorigine Tomassi con semifreddo di cioccolato bianco ricoperto da meringhe. Opera, la torta più richiesta, ha un interno di crema arricchita con caramello che richiama la crema catalana, un semifreddo alla nocciola e la copertura di granella di nocciola.

Per l’apertura 2021 anche un nuovo gusto, usando cacao del Nicaragua, arricchito dal cocco e offerto in tre versioni. Il cioccolato lavorato in modo da ottenere visivamente un guscio ripieno di semifreddo al cocco, una torta glassata al cocco e delle monoporzioni a forma di piccola noce di cocco. A completare la proposta di Tonka anche le granite di scuola siciliana fatte semplicemente con zucchero, acqua e frutta (l’acqua non è sempre necessaria come nel caso dell’anguria o del caffè).

Il progetto Treedom

Il codice etico di Valerio comprende anche la filiera produttiva, il lavoro e la persona. Laddove infatti la materia prima proviene da piantagioni estere, la discriminante per la loro selezione risiede nelle modalità che regolano il lavoro all’interno di queste realtà, preferendo quelle aziende che diano il giusto compenso ai contadini e che siano attente alle condizioni di vita dei lavoratori

Tonka vuole infatti essere portatrice di una coscienza etica che non tralasci nessun dettaglio. Divenire soggetto proattivo è il seme che ha dato vita al progetto realizzato attraverso la piattaforma Treedom. Molte piattaforme danno la possibilità di “adottare” degli alberi, ma il fine è quello di apportare qualcosa di positivo ed efficace nella battaglia all’inquinamento e di essere virtuosi nel promuovere ciò che di buono deriva dall’incentivare una catena produttiva. A seconda delle specie, gli alberi verranno piantati in Kenya (passion fruit e mango), in Ecuador (caffè), in Camerun (caco) e in Madagascar (papaya), in sistemi agroforestali che favoriscono l’interazione virtuosa tra le diverse specie e il loro impatto positivo sull’ambiente e sui terreni.

Per cinque mesi a partire da aprile, Tonka pianterà un minimo di tre alberi per specie e offrirà in degustazione una tipologia di frutta al mese, declinata in due ricette in edizione limitata, che si alterneranno ogni quindici giorni.
  • Il Caffè arricchito da un’infusione di anice stellato e variegato con una stracciatella di crema e il Caffè lavorato con olio essenziale di arancia e datteri;
  • Il Passion Fruit in veste di gelée a variegare un’aromatica crema di vaniglia del Madagascar e in veste di sorbetto (gelato a base acqua), vivacizzato dalla noce moscata;
  • La Papaya, sempre lavorata a base acqua, che mixa la sua dolcezza con la freschezza del pompelmo e la piccantezza del pepe nero, e ancora la Papaya, sempre in sorbetto vivacizzata da un’estrazione di zenzero e da semi di sesamo caramellati;
  • Il Mango con una fresca nota di basilico e stracciatella di carote e poi, nella seconda versione, aromatizzato da un’infusione di salvia e un variegato di frutti di bosco.
  • Il Cacao in una veste davvero nuova e insolita. Infatti, è proprio del frutto del cacao nella sua interezza che Tonka ha deciso di far conoscere con i suoi due gusti dedicati: estratto di polpa di cabossa (frutto del cacao) monorigine Equador, lavorato con succo di limone e vestito con una stracciatella di cioccolato trattato con metodo Modica e gelato al burro di cacao naturale, monorigine Perù, spolverato con polvere della stessa monorigine.

About Tonka

Via Ugo Foscolo, 15 – Aprilia
Tel. 348.6960986

Faccio cose, vedo gente, magno pasta. Romana de Roma e una passione smisurata per la pastasciutta! Scopro per voi i migliori ristoranti, osterie e cocktail bar di Roma per raccontarvele sul blog e sulla mia pagina Instagram, di cui sono una scrollatrice seriale! Sul mio blog troverete anche i locali migliori per l'aperitivo, la colazione e tante news su eventi del mondo del food! BENVENUTI SU BAREFOODINROME!

Post a Comment

You don't have permission to register